mercoledì 7 maggio 2014

Tutto normale. Tutto assolutamente normale.



Io e la Vale alla macchinetta del caffé a parlare malissimo di tutti quelli che lavorano in "sto posto del cazzo" e di come la vita difficile e la natura matrigna ci costringano in "sto posto del cazzo". Arriva l'operatore. Indonesiano, se può interessare. Apre la macchinetta per svuotarla dalle monetine.

Problema

Testo

Le monete (5 baisa, 10 baisa, 25 baisa, 50 baisa) sono ovviamente mescolate. L'indonesiano reca in mano il contenitore delle monetine e un bagaglio con quattro cilindri cavi ognuno con un diametro corrispondente al diametro delle monete. L'operatore deve inserire le monete dello stesso valore racchiuse nel contenitore nel cilindro dal diametro corrispondente e il bagaglio dirà quante monete di ciascun valore esso contiene attraverso la scala graduata di ciascun cilindro cavo.

Dati

n monete da 5 baisa
n monete da 10 baisa
n monete da 25 baisa
n monete da 50 baisa
Bagaglio autocalcolante

Risolvo

Rovescio il contenitore delle monetine per terra, faccio andare le monetine ovunque: sotto la macchinetta, giù dalle scale, tra i piedi della coppia di inspiegabilmente costernati lavoratori al mio fianco, sotto la fotocopiatrice, financo nell'ufficio di fronte. Poi, con assoluta nonchalance, pulisco l'intera regione di Al-Sharqiyya colle ginocchia, probabilmente chiedo anche un lasciapassare orario all'Iran, mentre raccolgo monetine e le infilo nel bagaglio.

Risposta (della Vale)

"Filippo, perché quella faccia? Mi sembra normale che quando non bastano i nostri, li andiamo a prendere da fuori, per mantenere stabile il livello. Del resto ogni sistema tende all'equilibrio."

8 commenti:

  1. Risposte
    1. Fai bene, mantieni la tua mente sana.

      Elimina
  2. sì però P**** D**!!!!
    daiii!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un tempo mi sarei quasi incazzato pensando ai miei amici disoccupati mentre questo lavora full-time. Oggigiorno sono completamente apatico, non rido e non m'incazzo. Accetto.

      Elimina
    2. Vabbè, ma con quello che guadagna questo qua, qualsiasi disoccupato d'Italia non riuscirebbe manco a coprire l'aperitivo.

      Elimina
    3. Già il fatto che ne tragga uno stipendio atto a mantenerlo in vita è un affronto insopportabile per il resto dell'umanità.

      Elimina
  3. Da tempo ti volevo chiedere notizie della tua collega: me la ricordavo, da come l'avevi descritta tu, fulgido esempio di lucido sarcasmo. Tenetevi stretti, metaforicamente parlando.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci vado in Turchia assieme. Odiamo tutti quelli che verranno con noi e ci sono "non remote possibilità", per usare il linguaggio dei nostri amati manager, di stare in quell'ameno posto fino al SETTE AGOSTO. I turni saranno da dodici ore, perché bisogna risparmiare (perdona: cut costs measures). Partiamo stasera alle 20. Abbiamo fatto un patto: se uno torna prima dell'altro, l'altro, per passare il tempo, s'ammazza un po' alla volta.

      Elimina