martedì 11 giugno 2013

Le vacanze sono arrivate, voi ragazzi che cosa fate? Io pensavo di andare al mare, in America forse a surfare. EH SI', IL CAZZO.


Sono giorni duri, come cantavano i Derozer in un memorabile 45 giri a metà con Gli Impossibili (che citazioni colte alle 18.47 di un martedì qualunque), un po' per gli impegni, un po' per il caldo umido che toglie la voglia di vivere, figuratevi di scrivere, un po' per il fatto che tra meno di un mese inizia Ramadan, la morte civile di ogni paese islamico. Prima o poi farò un post su 'sta gente che ogni giorno riesce a stupirmi sempre più. Non ora però perché l'umidità ottunde il pensiero laterale per cui non so legare le frasi. Quindi vado di spifferi di pensiero frontale. In realtà non so che cazzo sto scrivendo, però 'sta cosa del lateral thinking ultimamente va di gran moda qua dentro. "Ingegnere, c'è un problema nell'impianto di smaltimento dell'acido solfidrico e per attuare la procedura di protocollo serve fermare il treno" - "Nonononono, fermare il treno non è possibile, abbiamo già perso troppo tempo settimana scorsa, provi col pensiero laterale". Io a quel punto vado a fumarmi una sigaretta e fingo di essere "Nella Terra di Bob".

- Sono stato come """relatore""" ad una """lezione""" pratica alla Facoltà di Ingegneria Chimica e del Petrolio della locale università. Una bella esperienza, anche perché ho fatto, e quindi imparato, un monte di cose per preparare l'evento e sono rimasti soddisfatti sia il professore, che gli studenti, che i miei aguzzini.

- Skype con mammà: "Bella quella polo a righe" - "Ti piace?" - "Bella, veramente" - "Me l'ha regalata la Zorza" - "A te mica non piacevano le polo a righe?"

- L'orrore che mi fanno le mani degli ometti che si vede chiaramente che non hanno mai girato un cacciavite, usato una spelafili, dato due colpi di vanga.

- Donne, gli occhiali da nerd non stanno bene a tutte, mettetevelo in testa. Poi lo so che "quando è moda è moda", ma anche "quando è specchio è specchio".

- Dopo riflessioni e colloqui durati mesi, tra pochi giorni la morosa darà le dimissioni da noto istituto bancario italiano per approdare in analogo istituto britannico. Questo comporterà, a partire dal 7 luglio, il trasferimento a Sur, cittadina 150 km a sud-est di Muscat. Io appena lei ha preso la decisione definitiva ho fatto domanda di trasferimento geografico interno (c'è un nostro impianto 20 km a nord di Sur) e tra qualche settimana dovrebbe liberarsi un posto.

- In sostanza per me non cambia niente, perché tanto la girandola di ingegneri, tecnici e operatori è continua. L'unico che abbandonerò è Abdi. Un po' mi dispiace ma neanche più di tanto. Siamo troppo diversi per andare oltre un sereno rapporto di lavoro.

- Dopo mesi di lacrime e pianti abbiamo accettato il fatto che, feste private a parte, il Sultanato oltre le 23 non offre niente per noi giovini senza portafogli per cui è necessaria una tasca supplementare.

- "Muscat rispetto a Sur è Las Vegas". Che belle prospettive.

- La Trudi è in calore. Questo comporta che quando andiamo al mare non possiamo entrare in acqua. Quindi ci sediamo sulla sabbia e stiamo lì a meditare. Lei adora sguazzare, quindi le ho spiegato i motivi del mancato ingresso in acqua. Prima a parole, poi tramite dei disegni. Finge di non capire. Appena mi siedo sul bagnasciuga, mi guarda, guarda il mare, mi riguarda e manca poco che unisca le dita per dirmi: "'mbé? Te movi?". Poi inizia ad abbaiarmi contro. A centimetri tre dalle orecchie. Fino a che non le dico: "Allora? Finito di fare il cinema?" Abbassa lo sguardo, le orecchie, se potesse abbasserebbe anche i denti, strozza in gola l'ultimo abbaio e si mette giù con la testa in mezzo alle zampe. A quel punto le prendo il muso e le dico: "Bella la mia Trudi". Lei sente che può far breccia nel mio cuore di cioccolato e ricomincia il giro: mi guarda, guarda il mare, ecc. Tutto questo può durare anche delle intere ore, mentre la Polizia Politica piglia appunti.

- La cloaca è tornata in Italia e in ufficio s'è tornati a respirare. Fino all'ultimo minuto, come un basij, ha deciso di proseguire la sua battaglia contro bagnoschiuma, deodoranti e acqua pulita. Quasi lo stimo, però deve morire comunque.

Mi rendo che è un post rivedibile ma a 34 gradi col 60% di umidità, accontentatevi.

12 commenti:

  1. Effettivamente hai fatto di meglio.

    Poi siamo tutti un po' abbattuti per la strada verso il Brasile che è diventata più complicata.

    Comunque, il collegamento tra il titolo del post e la tua prossima destinazione è voluto?

    Alcool

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il collegamento lo svelerò nel prossimo post. La strada verso il Brasile non è più complicata, è impossibile, perché: 1 - Bisogna almeno pareggiare nell'inferno di Amman 2 - Bisogna legnare Iran oppure Uzbekistan (che ci sono superiori) 3 - Bisogna legnare Venezuela oppure Uruguay (Cavani e Suarez nun ce fate paura).

      Elimina
  2. Novità a bizzeffe. OW.

    Uhm... La Cloaca... Come c'è tornata in Italia? No perchè se in aereo stavo pensando a tutti quei poveracci chiusi dentro uno spazio così ridotto con lui senza poter scappare...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso sia ritornato in nave, nella sentina.

      Elimina
  3. Ma ora ti devo chiamare Professor Phil?
    Un mega gigabolico in bocca al lupo a Sua Maestà per il trasferimento!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Preferirei Rabbì", come dissi ai miei bimbi di calcio quando ad inizio anno mi chiamavano "Maestro". Ad inizio anno, perché già a metà ero diventato "Filippo" e alla fine "Ohhhhhhh", con mano a cucchiara. Riferirò gli auguri alla mia 1/100.

      Elimina
  4. Ora sul serio tutte con gli occhiali da nerd +_+ anni e anni or sono, la mia migliore amica li ha sfoggiati di ritorno da una vacanza londinese molto alternative style. L'ho offesa ma ho lasciato correre. Tutti la guardavano male. Stesse persone che, un annetto dopo, hanno iniziato pure loro a sfoggiarli.

    Lo vedi che poi non è colpa mia se voglio imbracciare la motosega?

    La scena della tua Trudina che guarda il mare-te-il mare ad libitum mi ha fatto pensare al mio Killer. E a quanto mi mancano i suoi tentativi di sabotaggio delle mie decisioni. Solo che lui - lo stronzo - ci aggiunge anche l'occhio languido da koala orfano abbandonato in mezzo ad una radura alle 22 e un fischio lieve e nasale, della serie "tristezza incommensurabile, 'un mi riesce manco di piange... muoio dentro e basta".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sono quelle che dal mod "carine" passano a quello "Mariangela Fantozzi" e se, a precisa domanda LORO, glielo dici ti dicono che loro si piacciono così. Sevvabbé.

      Lo so, lo so, infatti quando sento dire: "Dal mio cane ho imparato la sincerità" mi vien voglia di chiederti in prestito la motosega. No, dalla mia cagnona ho imparato molte cose, anche la lealtà volendo, ma la sincerità proprio no, perché più ruffiana e paracula di lei non c'è nessun essere vivente su questa terra. Quelle espressioni da "il bastardo sei tu", gli occhioni illanguiditi che basta far uscire una pallina da tennis e diventano un faro, i finti infortuni quando non ha più voglia di camminare salvo poi schizzare come un razzo appena vede il mare...ecco, la sincerità lasciamola da un'altra parte.

      Elimina
  5. abbellooooooooooooooooo
    hai fatto bene ad aggiornare, ero preoccupata per la vostra fialetta umana puzzolente, ma se dici che se n'è andato meglio così!

    forse è il caso che torni ad aggiornare anche io nei prossimi giorni!
    ciao Proffe

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se n'è andato da eroe, lasciando tre quarti del lavoro che doveva fare alla Vale, che l'ha presa sportivamente: "Che era una merda l'avevo capito al primo fiuto".

      Elimina
  6. Devo informarmi su questo 'pensiero laterale', sia mai mi sia utile per le supercazzole che devo fare al lavoro. Il post è fantastico, sto ridendo sotto i baffi (che non ho, a differenza di altrE qua dentro) di fronte a ignari colleghi...:-D

    RispondiElimina
  7. Io te l'ho detto: lunedì sparalo durante la riunione di chiusura. E sarà subito "scrivania in mogano, poltroncina in sky o finta pelle, telefono, pianta di Ficus, simbolo del potere". Certo che se hai anche le colleghe coi baffi, contando la dotazione della suora media (una delle mie dell'asilo aveva anche la basa-skin http://i.istockimg.com/file_thumbview_approve/12431015/2/stock-photo-12431015-proud-skinhead.jpg ), fai filotto convento&lavoro.

    RispondiElimina